RICETTE AUTUNNALI IN CUCINA

Col primo freddo il nostro organismo richiede più calorie, per cui si accantonano i piatti tipicamente estivi e si sceglie più volentieri una pietanza calda e succulenta. Gli antipasti che in estate arrivano in tavola, come il prosciutto e melone, i fritti vegetariani, la mozzarella di bufala con le uova sode e i pomodorini pachino, lasciano il posto alle polpettine, al lardo di colonnata, alla polenta grigliata e ad altri appetitosi ingredienti. È poi il momento dei primi piatti elaborati, come le tagliatelle e le lasagne alla bolognese, la carbonara, i ravioli al burro e salvia, i paccheri con la salsiccia, oltre ad un’ampia varietà di risotti, il più “ricco” dei quali viene ricoperto di tartufi. Ma è anche il periodo dei bolliti misti, molto apprezzati nella tradizionale cucina piemontese, che producono un brodo squisito servito magari con i passatelli o i cappelletti, o la trippa a chi non la disdegna.

RICETTE AUTUNNALI: QUALI RICETTE FARE IN AUTUNNO

Da non dimenticare i minestroni di verdura con verza e fagioli borlotti, nelle versioni alla milanese o alla genovese dove è d’obbligo un pizzico di classico pesto. Fra i primi piatti autunnali, bisogna citare la pasta e ceci, le pennette alla boscaiola, gli gnocchi e le pappardelle ai funghi porcini. Come si può evincere dai piatti summenzionati, il pesce viene meno richiesto, avendone gustato tanti piatti in estate, ma non manca del tutto, anche se viene scelto perlopiù al ristorante in quanto è più difficile da cucinare, oltre al fatto che la sua preparazione, rispetto alla carne, richiede più tempo.

SECONDI PIATTI: RICETTE AUTUNNALI

La grigliata di carne è l’assoluta protagonista del barbecue, insieme ai wurstel, al maialino e al pollo, mentre per chi non è vegano, la stagione autunnale è propizia per la cacciagione, come la faraona, le quaglie e i piccioni, la cui carne è tassativamente proibita a chi soffre di uricemia, cioè di gotta.

ANTIPASTI: QUALI ANTIPASTI FARE IN AUTUNNO

I contorni abbondano in quanto ormai le verdure vengono importate dai paesi caldi in ogni stagione. Ecco allora che c’è da scegliere fra i funghi, le melanzane, i piselli, i fagiolini, gli spinaci, i peperoni, oltre alle immancabili patate e carote. Quando in tavola arriva finalmente il momento del dessert, non mancano i dolci più tipici di questa stagione, come il castagnaccio o le frittelle di farina di castagne coi pinoli, la torta di cioccolato, e la zuppa inglese. Insomma si può dire che l’autunno in tavola è un tripudio di calorie ma soprattutto di deliziose ricette per il nostro palato sempre più raffinato e goloso.