Pratica millenaria completa ed equilibrata volta al miglioramento generale delle proprie condizioni. Questo è lo yoga; una disciplina che coinvolgendo corpo, postura, respiro e spiritualità è in grado di toccate la parte più intima della persona riuscendo a generare benessere ed armonia interiore non solo a livello fisico ma anche psicologico creando il giusto equilibrio tra la persona ed il mondo circostante.

Attraverso la pratica dello yoga si ha la possibilità di conoscersi meglio, vedere se stessi da un’altra prospettiva di solito ignorata o sottosviluppata. Ciò permette di lavorare non soltanto sui propri punti di forza ma soprattutto sui propri limiti individuandoli ma soprattutto capire come e quali poter superare.

La pratica dello yoga si sviluppa solitamente attraverso 8 stadi:

  • Yama ( astinenza)
  • Niyama (osservanza)
  • Asana (posizioni)
  • Pranayama (controllo dell’energia vitale)
  • Pratyahara (ritrazione della mente)
  • Dharana (concentrazione)
  • Dhyana (meditazione)
  • Samadhi (en-stasi mistica)

 

Questi stadi non sono tappe fisse o consecutive durante il percorso ma bensì complementari. La pratica non rimanda solamente allo stadio raggiunto ma anche a quello passato in un ciclo continuo che ha come obiettivo finale il benessere.

Questa disciplina può essere praticata a qualunque età, senza alcuna discriminazione di genere, religione o classe sociale tanto da essere considerata una forma di aggregazione tra i suoi praticanti.

Per questo motivo nel 2015 l’UNESCO ha dichiarato la pratica dello yoga Patrimonio dell”Umanità istituendo la “Giornata Internazionale dello Yoga”. La data prescelta è il 21 Giugno in occasione del solstizio d’estate.

In questo giorno in tutto il mondo circa 60 milioni di persone di 175 Paesi si riuniscono per praticare insieme la disciplina dello yoga e prendere parte alle numerose iniziative organizzate per celebrare questa giornata.

In ogni città del mondo ci saranno eventi, manifestazioni, lezioni di yoga aperte a tutti coloro che non solo condividono questa filosofia ma anche a chi si avvicina a questa pratica per la prima volta.