Ercole e Dejanira

Grazie ad uno “scambio” di opere con il prestigioso Museo del Louvre sarà possibile ammirare la magnifica opera del Reni “Ercole e Dejanira”. L’opera, realizzata per il duca di Mantova Ferdinando Gonzaga, si ispira al passo delle Metamorfosi di Ovidio raffigurando il rapimento di Dejanira da parte di Nesso. La mostra sarà anche l’occasione per poter confrontare le più importanti opere esposte nella Pinacoteca, la cui maggior parte è a tema religioso, con questo dipinto che da molti viene considerato “profano e provocatorio” in quanto cerca di interpretare le antiche favole.

Bologna – Pinacoteca Nazionale

5 Settembre 2017 – 07 Gennaio 2018

Info: pm-ero.urp@beniculturali.it

La città della Lanterna

Il Museo di Palazzo Reale, in collaborazione con il Comune di Genova, per la prima volta ospita una mostra dedicata completamente alla città di Genova, di come si è evoluta nel corso della sua storia fino a giungere ai nostri giorni. Grazie all’esposizione di oltre 200 opere tra cui incisioni, disegni, dipinti, poster e fotografie, la maggior parte provenienti dall’Archivio di Stato, dalle collezioni e dai musei italiani ed europei. Il percorso ha inizio con le prime mappe rinascimentali, passando per i paesaggisti dell’800 per giungere infine alle prime fotografie risalenti al ‘900.

Genova – Museo di Palazzo Reale di Genova

07 Ottobre 2017 – 04 Febbraio 2018

Info: palazzorealegenova@beniculturali.it

Le bianche statuine

Il Palazzo Reale di Torino mostra tutto il suo lato raffinato esponendo nelle sue nove vetrine del primo piano della Galleria Sabauda le Piccole statuine bianche. Qui potranno essere ammirate finissime e pregiate porcellane che nel corso del Settecento rappresentavano un vanto nelle case delle caste più elevate. Questi biscuit sono eleganti e raffinati allo stesso tempo grazie alla rappresentazione perfetta di temi e motivi dell’epoca, soprattutto quelle riguardanti i grandi scultori francesi.

Torino – Musei Reali

22 Giugno 2017 – 14 Gennaio 2018

Info: mr-to@beniculturali.it

Picasso. Parade il Sipario.

Nella suggestiva cornice di Palazzo Barberini, nel salone affrescato da Pietro da Cortona, sarà possibile ammirare Parade, la tela dipinta dal celebre artista come sipario per il balletto ideato da Cocteau. La tela con suoi 17 metri di lunghezza e 11 di altezza rappresenta una delle opere più suggestive di Picasso tanto da essere esposta al pubblico solo in rarissime occasioni; infatti la sua ultima visita in Italia risale al 1998 in mostra a Venezia.

Roma – Palazzo Barberini

22 Settembre 2017 – 21 Gennaio 2018

Info: gan-aar@beniculturali.it

Da Palazzo Vecchio agli Uffizi

Finalmente sarà possibile percorrere il famoso “condotto vasariano”. Il suggestivo percorso che collega Palazzo Vecchio agli Uffizi permetterà nel primo tratto di percorrere il condotto che univa Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti passando per gli uffici ed attraversando l’Arno su Ponte Vecchio. Originariamente questo percorso era nato per unire i due poli del potere granducale, il potere del governo con la nuova residenza della corte. Chiuso nel XIX secolo è stato aperto al pubblico solo eccezionalmente e tramite visite guidate.

Firenze – Galleria degli Uffizi – Condotto Vasariano

05 Luglio 2017 – 14 Gennaio 2018

Info: ga-uff@beniculturali.it

Dentro Caravaggio

Milano torna a rendere omaggio a Caravaggio. Per l’occasione sono stati riuniti 20 suoi capolavori, insieme per la prima volta. Questa mostra si presenta come un evento unico nel suo genere in quanto non solo è stata in grado di unire opere provenienti dai musei di tutto il mondo, ma soprattutto le tele saranno affiancate al loro alter ego radiografico, scoprendo, grazie agli apparati multimediali, tutti i passaggi che ha compiuto l’opera, dalla sua ideazione fino alla realizzazione finale.

Milano – Palazzo Reale

29 Settembre 2017 – 28 Gennaio 2018

Info: 02-92800375

Viva Vivaldi The Four Seasons Mystery

In occasione dei 70 anni dalla riscoperta degli studi vivaldiani, il Museo Diocesano di Venezia rende omaggio al “prete rosso”. Grazie ai suoi ideatori, Gianpiero Perri e Francesco Bernardi, questo evento si presenta come un ibrido tra una mostra ed uno spettacolo, che grazie alla maestria del poeta Rondani sfocia in un tripudio di sensazioni in grado di coinvolgere tutti i visitatori a prescindere dalla loro età. Il percorso, della durata di 40 minuti si svolge vede coinvolte diverse sale in cui risuonano i capolavori del celebre maestro. Questa mostra si presenta come la più innovativa d’Italia in quanto è la prima in cui viene realizzato un mapping di interni, creando un’illusione ottica dove le superfici reali e quelle non si fondono parlando direttamente all’animo umano.

Venezia – Museo Diocesano

13 Maggio 2017 – 30 Aprile 2018

Info: www.vivavivaldivenezia.com

Foto: pxhere.com