Le vacanze sulla neve durante il periodo natalizio sono diventate perfette anche per chi non è amante dello sci e degli sport invernali più in generale perché da qualche anno è infatti esplosa lungo tutto lo Stivale la moda delle terme che riescono a richiamare, durante tutto l’anno, un gran numero di turisti. C’è da dire che gli stabilimenti termali sono sempre stati numerosi in Italia, perché il nostro è un paese ricco di sorgenti di acqua ricca di ferro, silicio, calcio, con proprietà antireumatiche e rilassanti e, proprio per questo motivo, per lungo tempo le terme sono state viste esclusivamente come luoghi dove poter curare il proprio corpo da disturbi più o meno seri.

Oggi invece esse vengono scelte dagli italiani, ma anche dai molti turisti stranieri che viaggiano lungo il nostro paese, perché rappresentano la più classiche tra le vacanze relax che si possano sognare. Il contrasto perfetto e più suggestivo si ha sicuramente l’inverno quando le temperature rigide di molte zone d’Italia fanno da contrasto alle acque calde e rilassanti degli stabilimenti termali.

Una delle strutture più famose è sicuramente l’Hotel Cesius Thermae & Spa, un resort 4 stelle superior nella zona di Verona, interamente dedicata all’ospite e ai suoi bisogni e alle sue necessità. L’acqua oligominerale delle Terme Caesius nasce dal Monte Baldo e sgorga vicino alle rive del Lago di Garda, arrivando incontaminata fino al resort. È leggera, fresca e contenente le percentuali ideali di ione carbonico, di calcio, di magnesio, di ferro, di silicio e di potassio. Fin dai tempi più antichi proprio in questa zona si narra si fermassero molti viaggiatori con il solo scopo di ritemprarsi e rilassarsi immergendosi in queste acque. Il soggiorno lacustre del centro riporta equilibrio al sistema nervoso, specie per chi soffre d’ansia, insonnia, palpitazioni e ipertensione da stress. Queste terme rappresentano l’eccellenza anche nel campo dell’Ayurveda; qui infatti viene proposto all’ospite un benessere che coinvolge ogni nostra parte e ogni nostro aspetto attraverso la saggezza millenaria di questa disciplina.

Il Terme Caesius è il primo complesso alberghiero in Italia a ospitare un centro di salute e benessere perfettamente attrezzato per soddisfare ogni richiesta nell’ambito della disciplina ayurvedica. L’obiettivo è quello di intervenire nei campi e con i mezzi più adatti al riequilibrio di ogni singolo individuo. Sotto il Monte Bianco, invece, a Prè Saint Didier troviamo tre piscine esterne con vista sul massiccio innevato e oltre quaranta percorsi termali tra vasche sensoriali con musicoterapia, percorso Kneipp, docce e pediluvi, nell’omonima struttura. Quest’acqua è ricca di ferro e silicio, sgorga a 37 gradi e ha proprietà antireumatiche e rilassanti.

A Pozza di Fassa, sulle Dolomiti, famoso è invece il Terme Dolomia, una struttura con due vasche idromassaggio e una con acqua gorgogliante, una grotta termale e una piscina con giochi d’acqua perfetta anche per i più piccoli. Qui l’acqua è sulfureo-fluorata, esce a 9 gradi e mezzo e viene per questo riscaldata per i trattamenti; è famosa per le sue proprietà antinfiammatorie e viene utilizzata per aerosolterapie e fangoterapie.

Naturalmente in questa nostra breve lista non possono mancare le Terme di Chianciano, vero punto di riferimento del turismo termale italiano. Qui sgorga la famosa acqua Santa, un’acqua termale e minerale, classificato come bicarbonato-solfato calcica. La terapia idroponica è depurativa, detossinante, stimola il metabolismo ed è efficace per favorire l’eliminazione degli effetti delle terapie farmacologiche prolungate. Sgorga alla temperatura di 33 gradi e si può anche bere direttamente alla fonte nell’omonimo parco essendo efficace per le patologie del fegato e delle vie biliari. Poco distante da qui, e su una collina dove gli Etruschi celebravano i loro riti, sgorga l’Acqua Sillene, di 38 gradi e mezzo, utilizzata nella balneoterapia carbogassosa e nella preparazione dei fanghi termali. Insomma, oggi le terme non sono più viste come un luogo dove si ricerca la salute e il benessere più in generale ma sono diventate invece vere e proprie mete di vacanze durante tutto l’anno e soprattutto l’inverno. I consumi delle famiglie italiane cambiano e con loro cambia anche l’offerta turistica; all’aumentare dell’esigenza infatti aumentano anche i servizi offerti. Lo standard è molto alto e il nostro paese ormai rappresenta in Europa l’esempio più alto in questo settore.