L’appuntamento con la passione per l’auto si rinnova con la quarantesima edizione del Motor Show in scena a Bologna dal 3 all’11 dicembre 2016. Un evento imperdibile e completamente rinnovato, organizzato per la prima volta da Bologna Fiere e che prova a differenziarsi dalle solite dinamiche dei saloni internazionali cercando di incarnare un originale mix di show ed entertainment.

Il programma di quest’anno è denso di novità nel tentativo di raccontare il passato, il presente e il futuro dell’auto e invitando il pubblico a mettere al centro la passione per l’auto declinata nelle sue molteplici espressioni: business, mercato, sport, Heritage, design, tecnologia, performance e cultura. L’attesa sta diventando sempre più grande anche per la presenza di brand storici, registri di marca italiani ed esteri, collezioni private, musei e molte altre testimonianze di una delle più affascinanti invenzioni dei tempi moderni. Le adesioni delle case automobilistiche al nuovo progetto del Motor Show sono state davvero molte come testimonia la partecipazione di Abarth, Alfa Romeo, Bentley, Citroen, Dacia, Dr Motor, Ds Automobiles, Fiat Professional, Fiat, Ford, Frangivento, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Maserati, McLaren, Mercedes Benz, Mitsubishi, Mopar, Noble, Pagani Automobili, Peugeot, Pininfarina, Renault, Smart, Suzuki, Toyota, Zagato.

Alla kermesse bolognese sono previsti appuntamenti dedicati al futuro del settore automotive a 360 gradi, con appositi tavoli di approfondimento e un’intensa attività convegnistica sulla “cultura dell’automobile” per la creazione di un network che coinvolga il pubblico e tutta la filiera. Ad avvalorare la manifestazione, poi, sono i numerosi eventi organizzati nei padiglioni della rassegna. ACI Sport porterà a Bologna i più importanti protagonisti dei campionati sia vetture che piloti mentre, nell’area 48 Racing Arena, ogni giorno vi saranno gare di esibizioni di Formula 1, Gran Turismo, Motocross, Supermotard, Quad e Trial.

Con grande soddisfazione degli appassionati, è previsto anche il ritorno del mitico Memorial Bettega. Carrara Fiere, invece, realizzerà un percorso off road dove il pubblico potrà mettere a dura prova le vetture 4×4 messe a disposizione dai vari brand e, per la prima volta nella storia del Motor Show, nel padiglione Tech & Innovation Experience, Autopromotec dedicherà grande spazio ai componenti alto di gamma, ai sistemi e ai servizi di connettività che garantiscono la sicurezza e il rispetto per l’ambiente. Anche i tradizionali stand cambieranno pelle diventando degli autentici showroom dove il visitatore potrà entrare in contatto con le vetture e con le emozioni che queste sono in grado di offrire. È da sottolineare, infine, la presenza di un intero padiglione dedicato alle eccellenze della storia dell’automobile con i più importanti musei italiani, collezioni private e registri storici di marca, un ottimo pretesto per festeggiare al meglio il quarantesimo anniversario del Motor Show.

Grazie a quest’approccio esperienziale e appassionato, con nuovi modelli in mostra, spazi dedicati alla vendita, esposizione di esclusive auto d’epoca, performance di campioni e la possibilità di raccontare i contenuti dell’auto attraverso la presenza dei componenti chiave, la filiera dell’automotive italiana, una delle più qualificate al mondo, tenterà di spiegare al grande pubblico che cosa c’è dentro l’auto e che cosa può riservarci il futuro.

Photo credit: fry_theonly via Visual Hunt / CC BY-SA