Gangadhar dal 2003 è alla guida dell’Ufficio del Turismo a Milano. Nel 1989 entra a far parte del Ministero del Turismo in qualità di responsabile per le informazioni turistiche. Durante questi anni ha ricoperto diverse cariche che lo hanno portato a Mumbai, Johannesburg e Dubai.

Quali sono le previsioni di turisti in arrivo per festeggiare il Capodanno?

Il turismo è in forte crescita, soprattutto nel periodo di Dicembre, crescita che continuerà anche nel prossimo anno. L’India è un paese che non ha una stagionalità ma si può visitare 365 giorni l’anno perchè è in grado di offrire meravigliose destinazioni adatte ad ogni tipo di esigenza. Per noi la connettività è uno dei aspetti più importanti. Abbiamo i migliori aeroporti di fama mondiale quale Delhi, Hyderabad, Mumbai, Bangalore e Kolkata a cui si aggiungono anche voli giornalieri serviti da Air India da New Delhi a Milano e Roma in Italia e anche Francoforte, Londra e Parigi.

Quali parti del Paese ritiene che riscuoteranno i maggiori consensi per gli italiani?

Gli italiani prediligono visitare i beni culturali, che rimangono i nostri punti di forza, anche se ultimamente stanno mostrando un crescente interesse soprattutto nel campo del benessere del Triangolo d’Oro; in modo particolare sono orientati verso lo yoga e l’ayurveda. Il Ministero del Turismo del Governo dell’India ha individuato una serie di prodotti di nicchia come il turismo d’avventura, turismo benessere, MICE e Crociere, comprese le crociere sui fiumi Gange e Brahmaputra, Eco vacanze, turismo rurale, turismo tempio e turismo balneare. I nostri sforzi saranno concentranti per ampliare tali prodotti che permetteranno al viaggiatore italiano di sperimentare l’India in senso reale.

Qual è l’andamento delle visite?

Gli ultimi trend indicano che negli ultimi anni c’è stato un crescendo molto positivo di turisti provenienti dall’Italia. Il numero di arrivi di turisti stranieri nel corso del 2015 era 8.16 mln e nel corso del 2014 sono stati 7,70 milioni, registrando una crescita del 10,6% in più rispetto agli anni passati. Siamo fiduciosi che il trend di crescita continuerà, come abbiamo visto nei primi otto mesi di quest’anno, ma soprattutto stiamo lavorando affinché questa crescita continui su questi livelli.

A tal riguardo, quali sono le attività che l’Ente sta promuovendo?

Per incentivare ancora di più lo scambio culturale tra i Paesi, ad Ottobre abbiamo organizzato 2 Road show nelle città di Milano e Genova con lo scopo di presentare nuove iniziative ai tour operator. Inoltre, Abbiamo organizzato vari seminari/eventi promozionali nelle città di Torino, Bologna, Milano, Firenze, Bari, Napoli, Mestre e Catania . Abbiamo organizzato programmi simili anche in Grecia, Malta, Cipro che rientrano sotto la nostra giurisdizione. Siamo presenti a numerose mostre e fiere al fine di facilitare la creazione di una piattaforma di comunicazione tra i tour operator indiani e quelli italiani, in modo da poter offrire ai viaggiatori esperienze di viaggio sempre nuove e stimolanti.